Archivio per luglio, 2011

Uovo marinato

Non ho resistito, dopo aver visto un servizio sull’uovo marinato di Cracco ho dovuto cimentarmi! Circa un giorno di lavoro, ma il risultato giudicatelo voi

P1010246

P1010247

Il gusto: la fonduta con l’agar agar assume una consistenza che non mi piace e ha un retrogusto gelatinoso (forse ho esagerato un tantino nella dose); da buona piemontese poi l’albume mi piace cotto al burro, per cui al prossimo giro personalizzerò un po’ la ricetta…

Direte voi (come mia mamma!) che metterci una giornata per cucinare un uovo è da pazzi. Vero, ma volete mettere la soddisfazione di fare questo?

P1010249

Google+

Ho letto qua e là rumors che oggi Google+ sarà finalmente accessibile a chiunque abbia un account gmail. Benissimo! Senza offesa per le persone nei miei circle, ma ad oggi è un luogo mortalmente noioso :)

Ciò detto, ci giochicchio da una settimana e non sono ancora giunta ad una conclusione; la UI è molto ben disegnata e lo spaesamento iniziale è durato poco, mentre mi ricordo che con Facebook all’inizio mi sentivo davvero persa. Certo, è anche vero che le interfacce sono talmente simili…

Come dicevo poco sopra, è troppo poco frequentato per poter essere davvero divertente: le persone nei miei circle sono sono un’infinitesima parte di quelle che seguo su Twitter o Facebook, perciò non c’è un grande incentivo ad abbandonare la via vecchia per la nuova. L’unica funzione che trovo veramente comodissima è il +1 sulla SERP di Google attraverso la quale è possibile da un lato salvarsi i link (ricorda qualcosa… come si chiamava?… Ah sì, Delicious) dall’altro segnalare le prorie preferenze a BigG. SEO di tutto il mondo cominciate a tremare…

Detto questo non condivido nemmeno l’opinione dei detrattori (che magari su Google+ non compaiono nemmeno ;) ) che pensano che anche Google+ fallirà come Google Buzz o Google Wave. Ha tutte le carte in regola per soppiantare Facebook, ma solo quando integrerà veramente tutti i prodotti; ad esempio,sarebbe utile poter importare il proprio Google Calendar, vedere i +1 sulla SERP direttamente nello stream, poter visualizzare e condividere file di Google Docs e magari riprendere alcune delle funzione di collaborazione che erano alla base di Google Wave. Da quanto si sa, sono previste sempre maggiori integrazioni tra i vari prodotti Google+ e forse questa integrazione sarà la vera killing app che potrà farci scegliere per Google+ al posto di Facebook.

A quel punto buona parte della nostra vita digitale sarà nelle mani di BigG; è un po’ in quietante pensarlo, ma credo sia una tendenza ben visibile e, secondo me, piuttosto simile nel concetto a iCloud di Apple, sebbene quello sia pensato perevalentemente come sincronizzazione di hardware o nella, IMHO, inevitabile discesa di Facebook nel campo della search, magari accanto a Bing viste le ultime integrazioni. E tra questi walled garden che si stanno creando nel web, al momento quello di Mountain View mi sembra ancora il più aperto.